Primario Relazione Storia di sesso per fare lamore

Essere in coppia e vivere senza fare l’amore: come riaccendere la fiamma con il/la partner?

Storia di sesso 36179

Incarnano, tutti, un bisogno atavico e inspiegabile di scindere il sentimento dalla sessualità, come se il primo venisse violato o sminuito dal secondo, e il secondo depotenziato o reso banale e scialbo dal primo. Amare un partner con cui si decide di unire corpo, cuore, sensi e progetto di vita, non significa desiderarlo di meno, soprattutto con il trascorrere del tempo, ma tentare di far coesistere due elementi apparentemente antitetici: amore e sesso. Nel primo caso si tratta di coppie bianche: una donna che soffre di vaginismo, quindi vergine adulta, e un uomo con deficit erettivo o altre disfunzioni sessuali. Nel secondo caso, si tratta di una coppia ammalata di silenzio dei sensi o afflitta da un pensionamento anticipato del desiderio sessuale; si tratta sempre di una coppia in crisi. Due partner che hanno già iniziato un silente e pericoloso processo separativo, che probabilmente li porterà tra braccia altre, più emozionanti e desideranti, oppure nello studio di un legale divorzista. Talvolta il patto è chiaro e silente, altre volte è ambivalente anche se verbalizzato: niente amore, solo sesso. I partner diventano coppia di lenzuola, senza dopo e senza futuro, abitano il qui e ora.

Mi è sempre piaciuto fare l'amore. E ho cominciato piuttosto presto. A 16 anni. Il mio primo ragazzo si chiamava Enrico. È successo in ammasso, durante una settimana bianca. Abitava a Torino, come me, e studiava giurisprudenza. Era più o meno l'una del mattino, lui mi ha dato un bacio e mi ha detto: Ti accompagno. Ci siamo fermati nel parcheggio dietro a casa sua, me lo ricordo benissimo.

Addensato e volentieri. Ma spesso è volentieri? Sull'argomento si aprono camicette e dibattiti, forum e studi statistici. Il forte rude e testosteronico difende la dosature più si fameglio è mentre la donna, almeno quella romantica, ribatte: migliore poco ma buono. Non mancano appresso le dovute eccezioni. Mogli e fidanzate che hanno voglia di farlo ciascuno notte e uomini che dopo un paio di anni si stancano.