Primario Valutazione Fantasia che ti piacerebbe provare culo stretto

Ho esaudito la fantasia di una coppia cuck

Fantasia che ti 55429

La mia ragazza Maria ed io siamo due persone dedite al sesso. Facciamo sesso anche due volte al giorno. Una notte mi stava facendo un eccezionale pompino. Di nascosto ha tirato fuori un dildo che gli avevo regalato alcuni mesi prima. Ha cercato di spingermelo nel culo. Non ci avevo mai pensato, avrei anche potuto provare.

Chissà quanti di voi ha immaginato nelle proprie fantasie di vedere la propria moglie alle prese con un grande cazzo ciclopico. Alla mia è accaduto. La nostra era di immaginare affinché tra noi ci fosse un straordinario dotato che prendeva brutalmente mia compagna Marta da dietro e la facesse godere oltre ogni limite. Questa creativitа nacque dopo che le dissi affinché prima di conoscerla ero stato per un certo periodo il singolo di fiducia di una coppia con la quale avevo avuto rapporti a tre, e per appagare la sua curiosità volle che le raccontassi tutto nei minimi dettagli. Le dissi che mi avevano contattato perché alla moglie piaceva la penetrazione anale ma lui non poteva accontentarla a causa delle grosse dimensioni del suo pene e per questo decisero di cercare un individuale che potesse aiutarli allo scopo, e la scelta cadde su di me. Io e Marta sessualmente siamo notevole disinibiti e a letto non ci poniamo limiti e soprattutto tra noi non ci sono ne segreti ne tabù, ogni volta che gli ho proposto di mettere in pratica alcuni nuova fantasia erotica o qualche gioccattolo non si è mai tirata arretrato. Io tu e un altro?

Mia moglie, aggrappata alle mie natiche, urla il suo orgasmo dimenando con energia le anche per favorire il più possibile la penetrazione. Pensa che ameno sentirlo sborrare nella tua la fica! Come ti piaceva menarglielo, strusciartelo in mezzo alle tette, sulla faccia, succhiarglielo tutto per sentire in bocca il suo sapore di maschio. Come ti piaceva leccare dolcemente con la falda la sua cappella fino a sentirtelo godere in bocca! Adesso godi adesso nel ricordarlo! Fammi vedere come gode una troia! Ahh come vorrei affinché fosse qui adesso per metterti il suo cazzo in bocca mentre ti chiavo! Tu piuttosto dimmi se ti piacerebbe davvero vedermi chiavare con Antonio, vedermi fare con lui tutte le cose che faccio con te. Lo sai vero che mi basterebbe fargli una telefonata?

Lascia una risposta In una giornata grigia e piovosa Sara se ne stava sola alla finestra con gli occhi rossi di pianto, mentre la sua gatta, Milly, la guardava con commiserazione. Il sole aveva smesso di brillare dal momento esatto in cui Diana aveva messo piede fuori casa per scappare sconvolta a piedi nudi. Stentava a crederci, eppure aveva ammesso ella stessa di averlo fatto e la sua reazione era stata quella di cacciarla di casa in malo atteggiamento, gridandole di non volerla vedere giammai più. Sara non aveva idea di cosa fare, per ora le sarebbe bastato dormire per dimenticare tutto. Il giorno prima si era consumata la furiosa scenata, sfociata nella sua evasione sotto un cielo plumbeo. Nonostante quella mattina non dovesse andare al attivitа, Sara si costrinse ad alzarsi dal letto, consapevole di rischiare di ammattire se fosse rimasta tra le lenzuola. Fu come immergersi in un abisso tiepido e limpido, situato in una lontana e dimenticata zona del immacolato, un luogo in cui nulla avrebbe potuto nuocerle. Sarebbe voluta uscire sotto la pioggia per gridare il appellativo di Diana nel vento.

Sono eccitatissimo. Loro aprono gli sportelli, scendono e vengono verso di me. Si chiamano Daniela e Sergio. Lui ha un fisico normale, altezza media, esemplare mediterraneo. Lei e' una bella femmina di media statura appena appena formosa. Mora di capelli, bel seno grande.