Primario Valutazione Il profumo della peccatrice vieni da me e ti faro

06.12 – LA PECCATRICE INNOMINATA : Luca 7.36-50

Il profumo della peccatrice 57888

Gesù allora gli disse: «Simone, ho una cosa da dirti». Chi dunque di loro lo amerà di più? Simone rispose: «Suppongo quello a cui ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato bene».

Thus ends the first part of the Gospel of John and it also serves,in some way, as a prologueto the beginning of the Book of Glory. In fact, already in verse 1there is a hint to Easter soon approaching, the Jewish Passover, of course. Ashe will say later in Chapter, the Evangelist emphasizes that we have come to the long awaited hour prepared for in the preceding chapters andforeshadowed by the great sign at Cana In this brief passage we find many points for reflection, but we will concentrate on the figure of Mary. First of all, it is important that we not confuse her with the sinful woman who goes to see Jesus at the home of Simon the pharisee Lk

Chi di loro dunque lo amerà di più? Gli disse Gesù: «Hai assolto bene». Invece colui al quale si perdona poco, ama poco». Episodio particolarissimo, proprio di Luca, ci offre una narrazione semplice quanto a messaggio, notevole più complessa se vogliamo capire le ragioni delle iniziative e i pensieri dei suoi personaggi. Piuttosto il cippo fa riferimento sia a una accordo di peccati non rimessi tramite il sacerdote attraverso i sacrifici della diritto cerimoniale, sia a una reputazione non onorevole presso i suoi concittadini. Avrebbe potuto essere, ad esempio, la compagna di un pubblicano, ritenuto servo del potere romano e pertanto disprezzabile.

Addirittura la lettura della Parola di Altissimo è preghiera. Siamo entrati in quella zona più sacra e più lunga del nostro Ritiro On Line: il grande silenzio! Il protagonista è lo Spirito Santo. Il modo migliore per assaporare un brano delle Scritture è accoglierlo in noi come un alimentazione nutriente per il nostro spirito, è avere la certezza che sia Altissimo a volerci parlare per farci accedere nelle dimensioni del suo disegno di amore e di salvezza.